The growing attention to ECEC quality has led to the development of several standard-based measures to assess it. However, the objective and decontextualized character that distinguishes many of these tools appears distant from – and even in contrast with – the Italian EC educational culture, which favours a negotiated, participatory and reflective assessment. This paper presents a Collaborative Research that involved Italian ECEC practitioners in a critical discussion of the CLASS tool. The results highlight how these two perspectives on evaluation can be combined constructively.

La crescente attenzione alla qualità dei servizi educativi per l’infanzia ha portato allo sviluppo di numerosi strumenti standardizzati per la sua valutazione. Il carattere oggettivo e decontestualizzato che caratterizza molti di tali strumenti appare, tuttavia, distante e, finanche in contrasto, con l’idea dominante nel dibattito pedagogico 0-6 italiano, che privilegia una valutazione negoziata, partecipativa e riflessiva. Il presente contributo, presentando i risultati di una Ricerca Collaborativa che ha coinvolto i pratici nella discussione critica dello strumento CLASS, mette in luce come sia possibile coniugare in modo proficuo e costruttivo queste due prospettive sulla valutazione.

Pagani, V., Pastori, G. (2019). Coniugare valutazione standardizzata e approccio partecipativo-riflessivo. Un’esperienza di ricerca collaborativa nei servizi per l’infanzia italiani. RICERCAZIONE, 11(2), 103-120 [10.32076/RA11202].

Coniugare valutazione standardizzata e approccio partecipativo-riflessivo. Un’esperienza di ricerca collaborativa nei servizi per l’infanzia italiani

Pagani, V;Pastori, G
2019

Abstract

La crescente attenzione alla qualità dei servizi educativi per l’infanzia ha portato allo sviluppo di numerosi strumenti standardizzati per la sua valutazione. Il carattere oggettivo e decontestualizzato che caratterizza molti di tali strumenti appare, tuttavia, distante e, finanche in contrasto, con l’idea dominante nel dibattito pedagogico 0-6 italiano, che privilegia una valutazione negoziata, partecipativa e riflessiva. Il presente contributo, presentando i risultati di una Ricerca Collaborativa che ha coinvolto i pratici nella discussione critica dello strumento CLASS, mette in luce come sia possibile coniugare in modo proficuo e costruttivo queste due prospettive sulla valutazione.
Articolo in rivista - Articolo scientifico
The growing attention to ECEC quality has led to the development of several standard-based measures to assess it. However, the objective and decontextualized character that distinguishes many of these tools appears distant from – and even in contrast with – the Italian EC educational culture, which favours a negotiated, participatory and reflective assessment. This paper presents a Collaborative Research that involved Italian ECEC practitioners in a critical discussion of the CLASS tool. The results highlight how these two perspectives on evaluation can be combined constructively.
Collaborative research, Assessment, Quality, ECEC, Professional reflexivity
Ricerca collaborativa, Valutazione, Qualità, Servizi educativi per l’infanzia, Riflessività
Italian
103
120
18
Pagani, V., Pastori, G. (2019). Coniugare valutazione standardizzata e approccio partecipativo-riflessivo. Un’esperienza di ricerca collaborativa nei servizi per l’infanzia italiani. RICERCAZIONE, 11(2), 103-120 [10.32076/RA11202].
Pagani, V; Pastori, G
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
6. Valentina Pagani, Giulia Pastori.pdf

accesso aperto

Tipologia di allegato: Publisher’s Version (Version of Record, VoR)
Dimensione 790.29 kB
Formato Adobe PDF
790.29 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/276214
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact