Le tecnologie digitali per la lettura entusiasmano, spaventano, dividono… si tratta di risorse davvero utili, oppure solo di gadget per appassionati? È meglio rimanere fedeli al buon vecchio libro cartaceo, oppure c’è davvero un valore aggiunto nell'utilizzo di dispositivi elettronici? In queste pagine il tema è affrontato a partire dall'idea che non esista un “lettore medio” per il quale possa sempre essere valida un’unica soluzione. Sono inoltre presentati alcuni strumenti tecnologici utili per rendere la lettura un’esperienza più variegata e coinvolgente. Introduzione:

Mangiatordi, A. (2013). Contenuti digitali e variabilità dell'apprendimento, verso una progettazione universale. LIBRI E RIVISTE D'ITALIA(3-4), 39-46.

Contenuti digitali e variabilità dell'apprendimento, verso una progettazione universale

MANGIATORDI, ANDREA
2013

Abstract

Le tecnologie digitali per la lettura entusiasmano, spaventano, dividono… si tratta di risorse davvero utili, oppure solo di gadget per appassionati? È meglio rimanere fedeli al buon vecchio libro cartaceo, oppure c’è davvero un valore aggiunto nell'utilizzo di dispositivi elettronici? In queste pagine il tema è affrontato a partire dall'idea che non esista un “lettore medio” per il quale possa sempre essere valida un’unica soluzione. Sono inoltre presentati alcuni strumenti tecnologici utili per rendere la lettura un’esperienza più variegata e coinvolgente. Introduzione:
Articolo in rivista - Contributo a Forum/Dibattito, Introduzione
Universal Design, variability, digital reading
Italian
39
46
8
Mangiatordi, A. (2013). Contenuti digitali e variabilità dell'apprendimento, verso una progettazione universale. LIBRI E RIVISTE D'ITALIA(3-4), 39-46.
Mangiatordi, A
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Mangiatordi - 2013 - Contenuti digitali e variabilità dell'apprendimento, verso una progettazione universale.pdf

accesso aperto

Dimensione 161.72 kB
Formato Adobe PDF
161.72 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/99420
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact