The research deals with the theme of relationship between parents and educators, and in particular the dynamics of interaction between parents, children, educators during transitions from the family to the infant-toddler center (morning arrival and early afternoon leaving). The object is studied in its phenomenology, paying attention to behaviors and meanings, weaving the microanalytical observation of educational practices, with the exploration of ideas and internal representations of educators. The research represents a "pilot study", empirical and idiographic, which addresses the issue of family-service relationship from a micro-pedagogical perspective, combining different methods and tools of field research (both of the traditional research in education, and borrowed from other disciplines, such as videoresearch and clinical psychology) and involving educators in a "situated" and critical rereading of the external dynamics (behaviors) and internal (representations) in which they are involved in everyday interaction with the children and their parents.

La ricerca riguarda il tema della relazione tra genitori ed educatori e in particolare le dinamiche di interazione tra genitori, bambini, educatori durante i momenti di transizione dal contesto familiare al nido d’infanzia (accoglienza mattutina e ricongiungimento pomeridiano). L’oggetto viene studiato nella sua fenomenologia, prestando attenzione ai comportamenti e ai significati, intrecciando l’osservazione microanalitica delle pratiche educative, con l’esplorazione delle idee e delle rappresentazioni interne delle educatrici. La ricerca si configura come uno “studio pilota”, empirico e idiografico, che affronta il tema della relazione famiglie-servizi da una prospettiva micropedagogica, combinando diversi metodi e strumenti qualitativi di ricerca sul campo (sia propri della tradizionale ricerca in educazione, che mutuati da altri ambiti disciplinari, come la videoricerca e la psicologia clinica) e coinvolgendo gli educatori in una rilettura “situata” e critica delle dinamiche esterne (comportamenti) e interne (rappresentazioni) che li vedono coinvolti nell’interazione quotidiana con i bambini e i loro genitori.

Cescato, S. (2015). Bambini, genitori, educatori al nido d'infanzia. Un'esplorazione micropedagogica dei momenti di transizione. In Oltre i confini, lungo i margini. Atti della prima giornata di studio del gruppo di lavoro SIPED, Teorie e Metodi della ricerca in educazione (pp.10-15). Bologna : Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, QuVi.

Bambini, genitori, educatori al nido d'infanzia. Un'esplorazione micropedagogica dei momenti di transizione

CESCATO, SILVIA
Primo
2015

Abstract

La ricerca riguarda il tema della relazione tra genitori ed educatori e in particolare le dinamiche di interazione tra genitori, bambini, educatori durante i momenti di transizione dal contesto familiare al nido d’infanzia (accoglienza mattutina e ricongiungimento pomeridiano). L’oggetto viene studiato nella sua fenomenologia, prestando attenzione ai comportamenti e ai significati, intrecciando l’osservazione microanalitica delle pratiche educative, con l’esplorazione delle idee e delle rappresentazioni interne delle educatrici. La ricerca si configura come uno “studio pilota”, empirico e idiografico, che affronta il tema della relazione famiglie-servizi da una prospettiva micropedagogica, combinando diversi metodi e strumenti qualitativi di ricerca sul campo (sia propri della tradizionale ricerca in educazione, che mutuati da altri ambiti disciplinari, come la videoricerca e la psicologia clinica) e coinvolgendo gli educatori in una rilettura “situata” e critica delle dinamiche esterne (comportamenti) e interne (rappresentazioni) che li vedono coinvolti nell’interazione quotidiana con i bambini e i loro genitori.
No
paper
The research deals with the theme of relationship between parents and educators, and in particular the dynamics of interaction between parents, children, educators during transitions from the family to the infant-toddler center (morning arrival and early afternoon leaving). The object is studied in its phenomenology, paying attention to behaviors and meanings, weaving the microanalytical observation of educational practices, with the exploration of ideas and internal representations of educators. The research represents a "pilot study", empirical and idiographic, which addresses the issue of family-service relationship from a micro-pedagogical perspective, combining different methods and tools of field research (both of the traditional research in education, and borrowed from other disciplines, such as videoresearch and clinical psychology) and involving educators in a "situated" and critical rereading of the external dynamics (behaviors) and internal (representations) in which they are involved in everyday interaction with the children and their parents.
Microanalysis, interactions, video, representations, infant-toddler-center
Microanalisi, interazioni, video, rappresentazioni, nido
Italian
Oltre i confini, lungo i margini
9788898010332
Cescato, S. (2015). Bambini, genitori, educatori al nido d'infanzia. Un'esplorazione micropedagogica dei momenti di transizione. In Oltre i confini, lungo i margini. Atti della prima giornata di studio del gruppo di lavoro SIPED, Teorie e Metodi della ricerca in educazione (pp.10-15). Bologna : Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, QuVi.
Cescato, S
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/95213
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact