La tutela dei diritti fondamentali nell'Unione europea tra carta di Nizza e costituzioni nazionali: una poltrona per due?