Socialità e isolamento: la singolarità in Marx