Disturbi di linguaggio e disturbi dell'intelligenza: contributo della neurolinguistica alle teorie sull'organizzazione delle capacità concettuali