La Cassazione, nell’affrontare la controversa questione sulle condizioni per procedere alla trascrizione del decreto di trasferimento presso i registri delle Conservatorie immobiliari, ha stabilito che essa possa avvenire a prescindere dalla stabilizzazione del provvedimento per mancata proposizione dell’opposizione formale entro i termini di legge. Il tema, sollecitato da un lacunoso raccordo normativo, ha un consistente rilievo pratico per le rilevanti ricadute sul regime di circolazione dei beni immobili e delle relative garanzie reali.

Vanz, C. (2021). La trascrivibilità del decreto di trasferimento immobiliare. RIVISTA DI DIRITTO PROCESSUALE(3), 1011-1029.

La trascrivibilità del decreto di trasferimento immobiliare

Vanz, C
2021

Abstract

La Cassazione, nell’affrontare la controversa questione sulle condizioni per procedere alla trascrizione del decreto di trasferimento presso i registri delle Conservatorie immobiliari, ha stabilito che essa possa avvenire a prescindere dalla stabilizzazione del provvedimento per mancata proposizione dell’opposizione formale entro i termini di legge. Il tema, sollecitato da un lacunoso raccordo normativo, ha un consistente rilievo pratico per le rilevanti ricadute sul regime di circolazione dei beni immobili e delle relative garanzie reali.
Nota a sentenza
vendita forzata immobiliare
Italian
1011
1029
19
Vanz, C. (2021). La trascrivibilità del decreto di trasferimento immobiliare. RIVISTA DI DIRITTO PROCESSUALE(3), 1011-1029.
Vanz, C
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/355484
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact