Partendo da una ricerca sul campo in classi prime della scuola primaria, vengono qui analizzate le ragioni per cui le insegnanti scelgono di dettare, i contenuti presentati agli alunni e le modalità in cui tali dettati vengono svolti. Il contributo si offre come un'analisi di una pratica didattica al fine di riflettere sulla sua efficacia e spingere i docenti verso una formazione e cambiamento a partire proprio dall'analisi delle proprie pratiche.

Farina, E. (2017). Cosa, come, perché dettiamo: analisi di una pratica di insegnamento. In Prima alfabetizzazione. Tra percorsi di ricerca e innovazioni educative (pp.55-68). Roma : Valore Italiano.

Cosa, come, perché dettiamo: analisi di una pratica di insegnamento

Farina, E.
2017

Abstract

Partendo da una ricerca sul campo in classi prime della scuola primaria, vengono qui analizzate le ragioni per cui le insegnanti scelgono di dettare, i contenuti presentati agli alunni e le modalità in cui tali dettati vengono svolti. Il contributo si offre come un'analisi di una pratica didattica al fine di riflettere sulla sua efficacia e spingere i docenti verso una formazione e cambiamento a partire proprio dall'analisi delle proprie pratiche.
No
paper
scuola primaria, dettato, ortografia, insegnamento lingua italiana, pratiche di insegnamento
Italian
Nuovi orientamenti della ricerca sulla prima alfabetizzazione e ricadute sull'innovazione didattica
978-88-97789-35-2
Farina, E. (2017). Cosa, come, perché dettiamo: analisi di una pratica di insegnamento. In Prima alfabetizzazione. Tra percorsi di ricerca e innovazioni educative (pp.55-68). Roma : Valore Italiano.
Farina, E
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/270271
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact