Riflettere per accogliere: cercare la bellezza nel lavoro con giovani adulti migranti