Introduzione: Molteplici studi si sono focalizzati sulla relazione studente-docente, enfatizzando come tale rapporto, se caratterizzato da comportamenti supportivi e da sostegno emotivo, permetta lo sviluppo dell’autoefficacia e dell’autostima, promuova la motivazione e l’impegno, e rappresenti un forte fattore protettivo per il fallimento e l’abbandono scolastico (Pianta, 2001). Nonostante numerosi studi si siano focalizzati sull’analisi della qualità della relazione studente-docente in età evolutiva, vi sono ancora pochi studi che hanno indagato tale rapporto mediante i ricordi rievocati dagli adulti. L’obiettivo del presente studio è, pertanto, quello di analizzare i ricordi degli adulti circa la relazione con i docenti durante gli anni di scuola e le emozioni connesse a tali ricordi. Metodo: Lo studio ha incluso 92 soggetti (32 maschi e 60 femmine), di età compresa tra i 19 e gli 80 anni (età media=33 anni). Ai partecipanti è stato chiesto di narrare due eventi, uno piacevole e uno spiacevole, connessi al rapporto con un docente durante l’età scolare, descrivendo in dettaglio l’episodio, le emozioni esperite, l’età in cui l’evento è accaduto e se tale evento abbia avuto un effetto positivo o negativo sul rendimento scolastico. Le narrazioni sono state trascritte e codificate al fine di individuare la tipologia e la frequenza di temi ed emozioni. Risultati: Tra gli eventi piacevoli rievocati maggiormente dai soggetti, emergono ricordi in cui la relazione con il docente è stata caratterizzata da feedback positivi, come complimenti o premi per un’attività svolta (42,4%), o da comportamenti e atteggiamenti di vicinanza emotiva agita dal docente (18,5%). Tra le emozioni più frequentemente menzionate connesse a eventi piacevoli si rilevano la felicità (31,5%) e l’orgoglio (29,3%). I ricordi si riferiscono principalmente a eventi accaduti nella scuola secondaria di II grado (52,2%) ed hanno avuto un effetto positivo sul rendimento scolastico per il 69,6% dei rispondenti. Riguardo agli eventi spiacevoli, i soggetti rievocano maggiori ricordi connessi ad episodi in cui il docente ha aggredito psicologicamente o fisicamente lo studente, per esempio con minacce e punizioni fisiche (31,5%), o in cui hanno ricevuto una valutazione negativa rispetto all’apprendimento scolastico (20,7%). Le emozioni rievocate si riferiscono principalmente a vissuti di rabbia (21,7%) e umiliazione (14,1%). Più della metà dei soggetti riferisce che questi eventi sono accaduti durante gli anni della scuola secondaria di II grado (55,4%) e che hanno avuto un effetto negativo sul rendimento a scuola (53,3%). Discussione e conclusioni: I contenuti delle narrazioni e le emozioni rievocate rimarcano l’importanza e l’impatto della qualità della relazione tra studente e docente. La presenza o carenza di comportamenti di stima e supporto sia fisico sia psicologico da parte del docente hanno infatti, rispettivamente, effetti positivi o negativi sull’apprendimento e sul rendimento scolastico

Cavioni, V., Conte, E. (2018). Racconti di vita scolastica: ricordi ed emozioni della relazione con i docenti. Intervento presentato a: Congressso Nazionale AIP, sezione Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione, Torino, Italia.

Racconti di vita scolastica: ricordi ed emozioni della relazione con i docenti

Cavioni, V;Conte, E
2018

Abstract

Introduzione: Molteplici studi si sono focalizzati sulla relazione studente-docente, enfatizzando come tale rapporto, se caratterizzato da comportamenti supportivi e da sostegno emotivo, permetta lo sviluppo dell’autoefficacia e dell’autostima, promuova la motivazione e l’impegno, e rappresenti un forte fattore protettivo per il fallimento e l’abbandono scolastico (Pianta, 2001). Nonostante numerosi studi si siano focalizzati sull’analisi della qualità della relazione studente-docente in età evolutiva, vi sono ancora pochi studi che hanno indagato tale rapporto mediante i ricordi rievocati dagli adulti. L’obiettivo del presente studio è, pertanto, quello di analizzare i ricordi degli adulti circa la relazione con i docenti durante gli anni di scuola e le emozioni connesse a tali ricordi. Metodo: Lo studio ha incluso 92 soggetti (32 maschi e 60 femmine), di età compresa tra i 19 e gli 80 anni (età media=33 anni). Ai partecipanti è stato chiesto di narrare due eventi, uno piacevole e uno spiacevole, connessi al rapporto con un docente durante l’età scolare, descrivendo in dettaglio l’episodio, le emozioni esperite, l’età in cui l’evento è accaduto e se tale evento abbia avuto un effetto positivo o negativo sul rendimento scolastico. Le narrazioni sono state trascritte e codificate al fine di individuare la tipologia e la frequenza di temi ed emozioni. Risultati: Tra gli eventi piacevoli rievocati maggiormente dai soggetti, emergono ricordi in cui la relazione con il docente è stata caratterizzata da feedback positivi, come complimenti o premi per un’attività svolta (42,4%), o da comportamenti e atteggiamenti di vicinanza emotiva agita dal docente (18,5%). Tra le emozioni più frequentemente menzionate connesse a eventi piacevoli si rilevano la felicità (31,5%) e l’orgoglio (29,3%). I ricordi si riferiscono principalmente a eventi accaduti nella scuola secondaria di II grado (52,2%) ed hanno avuto un effetto positivo sul rendimento scolastico per il 69,6% dei rispondenti. Riguardo agli eventi spiacevoli, i soggetti rievocano maggiori ricordi connessi ad episodi in cui il docente ha aggredito psicologicamente o fisicamente lo studente, per esempio con minacce e punizioni fisiche (31,5%), o in cui hanno ricevuto una valutazione negativa rispetto all’apprendimento scolastico (20,7%). Le emozioni rievocate si riferiscono principalmente a vissuti di rabbia (21,7%) e umiliazione (14,1%). Più della metà dei soggetti riferisce che questi eventi sono accaduti durante gli anni della scuola secondaria di II grado (55,4%) e che hanno avuto un effetto negativo sul rendimento a scuola (53,3%). Discussione e conclusioni: I contenuti delle narrazioni e le emozioni rievocate rimarcano l’importanza e l’impatto della qualità della relazione tra studente e docente. La presenza o carenza di comportamenti di stima e supporto sia fisico sia psicologico da parte del docente hanno infatti, rispettivamente, effetti positivi o negativi sull’apprendimento e sul rendimento scolastico
No
abstract + slide
narrazione, ricordi, relazione docente-studente
Italian
Congressso Nazionale AIP, sezione Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione
Cavioni, V., Conte, E. (2018). Racconti di vita scolastica: ricordi ed emozioni della relazione con i docenti. Intervento presentato a: Congressso Nazionale AIP, sezione Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione, Torino, Italia.
Cavioni, V; Conte, E
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/206071
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact