Dal silenzio alla parola scritta. Una pratica di cura nei centri antiviolenza