Classici e scienza normale: la sociologia fra continuità e discontinuità