Premessa al saggio di Susan Oyama