Il crimine come scambio: schemi metaforici nel codice penale?