Veleni e contravveleni della poesia. Berardinelli e i contemporanei