La possibilità di traiettorie anomale dei proiettili ritenuti nella scatola cranica è una evenienza nota ma non frequente nella pratica autoptica. Gli Autori presentano un caso di suicidio con una pistola calibro .22 LR in cui il proiettile, penetrato in regione temporale destra e rimasto ritenuto nel cranio in sede temporale sinistra, ha mostrato una traiettoria del tutto inusuale che non ha trovato analoghe segnalazioni in letteratura. Infatti, dopo aver attraversato l’emisfero cerebrale destro dal basso verso l’alto, il proiettile è fuoriuscito dal cervello in prossimità del vertice del capo e, attraversando la dura madre nel punto di riflessione della falce interemisferica, si è insinuato nello spazio sotto-durale di sinistra. A questo punto, ormai privo di gran parte della sua energia, è “scivolato” lungo la convessità dell’emisfero cerebrale sinistro nello spazio sotto-durale, determinando un solco sulle leptomeningi e sulla superficie encefalica del lobo parietale e temporale. Il proiettile, molto deformato, è stato rinvenuto in corrispondenza della fossa cranica media di sinistra dove ha creato un piccolo infossamento fratturativo dell’osso della piramide temporale. La singolarità del caso giustifica la sua segnalazione e rinnova la raccomandazione di eseguire sempre indagini radiografiche del cranio, se possibile anche TAC, e di procedere con una sezione cadaverica molto accurata, sia per individuare la posizione del proiettile ritenuto, sia per orientare la sezione alla ricerca della corretta traiettoria. Simili casi, inoltre, rinnovano le riflessioni sulla potenzialità invalidante e letifera dei proiettili a piccolo calibro e bassa energia.

Castiglioni, C., Osculati, A., Pellegrinelli, M. (2007). Inusuale tramite intracranico di un proiettile calibro .22 LR. ZACCHIA, 25(supplemento ottobre-dicembre).

Inusuale tramite intracranico di un proiettile calibro .22 LR

PELLEGRINELLI, MOIRA
2007

Abstract

La possibilità di traiettorie anomale dei proiettili ritenuti nella scatola cranica è una evenienza nota ma non frequente nella pratica autoptica. Gli Autori presentano un caso di suicidio con una pistola calibro .22 LR in cui il proiettile, penetrato in regione temporale destra e rimasto ritenuto nel cranio in sede temporale sinistra, ha mostrato una traiettoria del tutto inusuale che non ha trovato analoghe segnalazioni in letteratura. Infatti, dopo aver attraversato l’emisfero cerebrale destro dal basso verso l’alto, il proiettile è fuoriuscito dal cervello in prossimità del vertice del capo e, attraversando la dura madre nel punto di riflessione della falce interemisferica, si è insinuato nello spazio sotto-durale di sinistra. A questo punto, ormai privo di gran parte della sua energia, è “scivolato” lungo la convessità dell’emisfero cerebrale sinistro nello spazio sotto-durale, determinando un solco sulle leptomeningi e sulla superficie encefalica del lobo parietale e temporale. Il proiettile, molto deformato, è stato rinvenuto in corrispondenza della fossa cranica media di sinistra dove ha creato un piccolo infossamento fratturativo dell’osso della piramide temporale. La singolarità del caso giustifica la sua segnalazione e rinnova la raccomandazione di eseguire sempre indagini radiografiche del cranio, se possibile anche TAC, e di procedere con una sezione cadaverica molto accurata, sia per individuare la posizione del proiettile ritenuto, sia per orientare la sezione alla ricerca della corretta traiettoria. Simili casi, inoltre, rinnovano le riflessioni sulla potenzialità invalidante e letifera dei proiettili a piccolo calibro e bassa energia.
Articolo in rivista - Articolo scientifico
proiettile .22LR, traiettoria anomala, cranio
Italian
Castiglioni, C., Osculati, A., Pellegrinelli, M. (2007). Inusuale tramite intracranico di un proiettile calibro .22 LR. ZACCHIA, 25(supplemento ottobre-dicembre).
Castiglioni, C; Osculati, A; Pellegrinelli, M
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10281/8399
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact