La restituzione all'Etiopia dell'obelisco di Axum rappresenta l'adempimento, molto tardivo, da parte dell'Italia di un obbligo previsto dal trattato di pace del 1947. La restituzione alla Libia della Venere di Cirene , disposta dall'Italia a seguito di un accordo bilaterale, è stata confermata da due sentenze delle giurisdizioni amministrative, che hanno accertato l'esistenza di un obbligo di diritto internazionale generale di restituire le opere d'arte sottratte in periodi coloniali.

Scovazzi, T. (2009). La restituzione dell'obelisco di Axum e della Venere di Cirene. RIVISTA DI DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO E PROCESSUALE, 45(3), 555-566.

La restituzione dell'obelisco di Axum e della Venere di Cirene

SCOVAZZI, TULLIO
2009

Abstract

La restituzione all'Etiopia dell'obelisco di Axum rappresenta l'adempimento, molto tardivo, da parte dell'Italia di un obbligo previsto dal trattato di pace del 1947. La restituzione alla Libia della Venere di Cirene , disposta dall'Italia a seguito di un accordo bilaterale, è stata confermata da due sentenze delle giurisdizioni amministrative, che hanno accertato l'esistenza di un obbligo di diritto internazionale generale di restituire le opere d'arte sottratte in periodi coloniali.
Articolo in rivista - Articolo scientifico
beni culturali, obelisco di Axum, restituzione, Venere di Cirene
Italian
Scovazzi, T. (2009). La restituzione dell'obelisco di Axum e della Venere di Cirene. RIVISTA DI DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO E PROCESSUALE, 45(3), 555-566.
Scovazzi, T
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10281/7429
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact