I rifugiati palestinesi di quarta generazione permangono in una relazione di assistenza che perdura da più di mezzo secolo con l’agenzia internazionale UNRWA, un’istituzione storica ma anomala nel contesto delle Nazioni Unite. L’aiuto umanitario nei confronti di diverse comunità di Palestinesi, in cinque differenti territori (Cisgiordania, Gaza, Giordania, Libano, Siria), è un caso che presenta non solo delle specificità, ma riassume anche alcuni nodi costitutivi dei discorsi e delle pratiche dell’umanitario così come si è venuto a configurare fino ad oggi. I palestinesi costituiscono una comunità storica dell’aiuto umanitario: una popolazione di quasi quattro milioni di rifugiati riconosciuti, un quarto della popolazione totale dei rifugiati nel mondo . Inoltre, i Palestinesi sono una delle comunità di rifugiati più visibili e studiate al mondo, e “bibliografie sui rifugiati si moltiplicano con la stessa velocità in cui le loro condizioni e diritti politici si deteriorano”(Sayigh 2002), un aspetto questo cruciale dell’ambiguità tra visibilità internazionale, alto investimento dell’aiuto e congelamento di soluzioni politiche per decenni.

VAN AKEN, M. (2005). Il dono ambiguo. Modelli di aiuto e rifugiati palestinesi nella valle del Giordano. In M. Van Aken (a cura di), Rifugiati (pp. 103-120). Roma : Meltemi.

Il dono ambiguo. Modelli di aiuto e rifugiati palestinesi nella valle del Giordano

VAN AKEN, MAURO IVO
2005

Abstract

I rifugiati palestinesi di quarta generazione permangono in una relazione di assistenza che perdura da più di mezzo secolo con l’agenzia internazionale UNRWA, un’istituzione storica ma anomala nel contesto delle Nazioni Unite. L’aiuto umanitario nei confronti di diverse comunità di Palestinesi, in cinque differenti territori (Cisgiordania, Gaza, Giordania, Libano, Siria), è un caso che presenta non solo delle specificità, ma riassume anche alcuni nodi costitutivi dei discorsi e delle pratiche dell’umanitario così come si è venuto a configurare fino ad oggi. I palestinesi costituiscono una comunità storica dell’aiuto umanitario: una popolazione di quasi quattro milioni di rifugiati riconosciuti, un quarto della popolazione totale dei rifugiati nel mondo . Inoltre, i Palestinesi sono una delle comunità di rifugiati più visibili e studiate al mondo, e “bibliografie sui rifugiati si moltiplicano con la stessa velocità in cui le loro condizioni e diritti politici si deteriorano”(Sayigh 2002), un aspetto questo cruciale dell’ambiguità tra visibilità internazionale, alto investimento dell’aiuto e congelamento di soluzioni politiche per decenni.
Capitolo o saggio
aiuto umanitario, Palestinesi, rifugiati, reciprocità
Italian
Rifugiati
VAN AKEN, M. (2005). Il dono ambiguo. Modelli di aiuto e rifugiati palestinesi nella valle del Giordano. In M. Van Aken (a cura di), Rifugiati (pp. 103-120). Roma : Meltemi.
VAN AKEN, M
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/73004
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact