Tra la civitas e il comitatus: i suburbi nella dottrina di diritto comune