L’onda lunga della soggettivazione: una sfida per il welfare pubblico