La doppia identità delle statistiche