L'articolo si pone il problema se la legge delega per la riforma tributaria n. 825 del 1971 consenta al legislatore delegato di prevedere che il reddito delle persone fisiche sia definito mediante concordato (accertamento con adesione) e se sia possibile prevedere che l'ufficio finanziario, dopo aver emesso un avviso di accertamento, emetta un secondo avviso, integrativo o rettificativo del precedente avviso.

Tesauro, F. (1972). Sulla possibile sopravvivenza del concordato e dell'integrazione dell'accertamento con riguardo alle nuove imposte dirette concernenti le persone fisiche, 4, 65-77.

Sulla possibile sopravvivenza del concordato e dell'integrazione dell'accertamento con riguardo alle nuove imposte dirette concernenti le persone fisiche

TESAURO, FRANCESCO
1972

Abstract

L'articolo si pone il problema se la legge delega per la riforma tributaria n. 825 del 1971 consenta al legislatore delegato di prevedere che il reddito delle persone fisiche sia definito mediante concordato (accertamento con adesione) e se sia possibile prevedere che l'ufficio finanziario, dopo aver emesso un avviso di accertamento, emetta un secondo avviso, integrativo o rettificativo del precedente avviso.
Articolo in rivista - Articolo scientifico
riforma tributaria, avviso di accertamento, accertamento integrativo, concordato, accertamento con adesione, reddito
Italian
65
77
13
Tesauro, F. (1972). Sulla possibile sopravvivenza del concordato e dell'integrazione dell'accertamento con riguardo alle nuove imposte dirette concernenti le persone fisiche, 4, 65-77.
Tesauro, F
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/65171
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact