L'articolo tratta del problema della riducibilità o meno degli stati intenzionali collettivi ("noi facciamo", ecc.) a collegamenti di stati intenzionali singolari ("io faccio", ecc.). Dapprima analizza la posizione di Searle e le problematiche che essa genera e poi propone alcune soluzioni da un lato utilizzando alcuni teoremi informatici ("generali bizantini") e dall'altro riprendendo alcuni strumenti proprio dell'analisi fenomenologica dell'intersoggettività.

Miraglia, R. (2008). Osservazioni per una fenomenologia delle we-intention: conoscenza pubblica e azione collettiva. RIVISTA DI ESTETICA, 39(3), 171-187.

Osservazioni per una fenomenologia delle we-intention: conoscenza pubblica e azione collettiva

MIRAGLIA, ROBERTO
2008

Abstract

L'articolo tratta del problema della riducibilità o meno degli stati intenzionali collettivi ("noi facciamo", ecc.) a collegamenti di stati intenzionali singolari ("io faccio", ecc.). Dapprima analizza la posizione di Searle e le problematiche che essa genera e poi propone alcune soluzioni da un lato utilizzando alcuni teoremi informatici ("generali bizantini") e dall'altro riprendendo alcuni strumenti proprio dell'analisi fenomenologica dell'intersoggettività.
Articolo in rivista - Articolo scientifico
Filosofia, Scienze sociali, Ontologia sociale,
Italian
Miraglia, R. (2008). Osservazioni per una fenomenologia delle we-intention: conoscenza pubblica e azione collettiva. RIVISTA DI ESTETICA, 39(3), 171-187.
Miraglia, R
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10281/6187
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact