Prefazione. Un binomio che stride