Assistenza domiciliare al malato terminale e dignità del morire