Il Ms. Egerton 2803 della British Library e il Nuovo Mondo