Sulla competenza per il giudizio di merito conseguente alla concessione di un provvedimento cautelare ante causam