Sulla “giustificazione” della violenza (linciaggio e tortura)