The purpose of this historical research project is to examine the contribution of 19th-century religious congregations in the development of the nursing profession, based on the historical example of the Sisters of Charity of Sts. Bartolomea Capitanio and Vincenza Gerosa (or the Sisters of the Holy Child Mary). To this end, sixty three volumes were analysed, all taken from the historical archive of the Generalate of the Sisters of the Holy Child Mary in Milan, in via S. Sofia n.13, with the exception of just one, taken from the Braidense National Library, also in Milan. This research project has highlighted the sociological contribution provided by the Sisters of the Holy Child Mary to the professional nature of nursing, and to the development of the distinctive features of the nursing profession (Greenwood, 1980). All documentary sources were analysed in line with the Chabod historical research method (2006), and for their critical interpretation, a scheme of analysis was created. Two lines of investigation emerged from the data collected: the role of Sister Emilia Vinante as an expert with regard to the nursing profession, and the professional strategies promoted by FIRO (Federation of Italian Religious Nurses). Based on the conclusions of the research project, it may be stated that religious congregations contributed greatly to the nursing profession, leaving a decisive mark on the cultural and professional development of nurses.

Lo scopo del presente lavoro di ricerca storica è di esaminare il contributo allo sviluppo della professione infermieristica delle congregazioni religiose del XIX secolo prendendo come esempio le Suore di Maria Bambina conosciute anche come Suore della Carità delle Sante Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa. Sono state analizzate 63 fonti bibliografiche reperite nell'archivio storico Casa Madre delle Suore di Maria Bambina a Milano in via S. Sofia n. 13, ad esclusione di una fonte reperita presso la Biblioteca Nazionale Braidense di Milano. Il lavoro di ricerca ha posto una lente d'ingrandimento sul contributo che le Suore di Maria Bambina hanno fornito, rispetto alle aree professionali e allo sviluppo degli attributi distintivi della professione infermieristica nell'ottica sociologica (Greenwood, 1980). Per l'analisi delle fonti documentarie è stato applicato il metodo di ricerca storica secondo Chabod (2006). Per l'esegesi delle fonti si è creata una griglia di analisi della fonte documentaria. Dall'aggregazione dei dati sono emersi due filoni d'indagine: il primo riguarda il ruolo di Suor Emilia Vinante come esperta per la professione infermieristica e il secondo per quanto attiene alla politica professionale promossa dalla Federazione Italiana Religiose Ospedaliere (FIRO). Alla luce dei risultati della ricerca si può affermare che le congregazioni religiose hanno operato nell'ambito della professione infermieristica diventando una forza sociale in grado di incidere in modo determinante sullo sviluppo culturale e professionale degli infermieri

Bezze, S., Manzoni, E., DI MAURO, S. (2013). Il contributo allo sviluppo della professione infermieristica delle congregazioni religiose del XX secolo [Contribution of 19th-century religious congregations in the development of the nursing profession]. PROFESSIONI INFERMIERISTICHE, 66(2), 75-84 [10.7429/pi.2013.662075].

Il contributo allo sviluppo della professione infermieristica delle congregazioni religiose del XX secolo [Contribution of 19th-century religious congregations in the development of the nursing profession]

DI MAURO, STEFANIA
2013

Abstract

Lo scopo del presente lavoro di ricerca storica è di esaminare il contributo allo sviluppo della professione infermieristica delle congregazioni religiose del XIX secolo prendendo come esempio le Suore di Maria Bambina conosciute anche come Suore della Carità delle Sante Bartolomea Capitanio e Vincenza Gerosa. Sono state analizzate 63 fonti bibliografiche reperite nell'archivio storico Casa Madre delle Suore di Maria Bambina a Milano in via S. Sofia n. 13, ad esclusione di una fonte reperita presso la Biblioteca Nazionale Braidense di Milano. Il lavoro di ricerca ha posto una lente d'ingrandimento sul contributo che le Suore di Maria Bambina hanno fornito, rispetto alle aree professionali e allo sviluppo degli attributi distintivi della professione infermieristica nell'ottica sociologica (Greenwood, 1980). Per l'analisi delle fonti documentarie è stato applicato il metodo di ricerca storica secondo Chabod (2006). Per l'esegesi delle fonti si è creata una griglia di analisi della fonte documentaria. Dall'aggregazione dei dati sono emersi due filoni d'indagine: il primo riguarda il ruolo di Suor Emilia Vinante come esperta per la professione infermieristica e il secondo per quanto attiene alla politica professionale promossa dalla Federazione Italiana Religiose Ospedaliere (FIRO). Alla luce dei risultati della ricerca si può affermare che le congregazioni religiose hanno operato nell'ambito della professione infermieristica diventando una forza sociale in grado di incidere in modo determinante sullo sviluppo culturale e professionale degli infermieri
Articolo in rivista - Articolo scientifico
The purpose of this historical research project is to examine the contribution of 19th-century religious congregations in the development of the nursing profession, based on the historical example of the Sisters of Charity of Sts. Bartolomea Capitanio and Vincenza Gerosa (or the Sisters of the Holy Child Mary). To this end, sixty three volumes were analysed, all taken from the historical archive of the Generalate of the Sisters of the Holy Child Mary in Milan, in via S. Sofia n.13, with the exception of just one, taken from the Braidense National Library, also in Milan. This research project has highlighted the sociological contribution provided by the Sisters of the Holy Child Mary to the professional nature of nursing, and to the development of the distinctive features of the nursing profession (Greenwood, 1980). All documentary sources were analysed in line with the Chabod historical research method (2006), and for their critical interpretation, a scheme of analysis was created. Two lines of investigation emerged from the data collected: the role of Sister Emilia Vinante as an expert with regard to the nursing profession, and the professional strategies promoted by FIRO (Federation of Italian Religious Nurses). Based on the conclusions of the research project, it may be stated that religious congregations contributed greatly to the nursing profession, leaving a decisive mark on the cultural and professional development of nurses.
Formazione, storia dell’assistenza infermieristica, infermiere religiose
Italian
75
84
10
Bezze, S., Manzoni, E., DI MAURO, S. (2013). Il contributo allo sviluppo della professione infermieristica delle congregazioni religiose del XX secolo [Contribution of 19th-century religious congregations in the development of the nursing profession]. PROFESSIONI INFERMIERISTICHE, 66(2), 75-84 [10.7429/pi.2013.662075].
Bezze, S; Manzoni, E; DI MAURO, S
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/47193
Citazioni
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact