Ripensare la terminalità per ridefinire il mandato delle cure palliative