Il fascino discreto del libero convincimento. Per un identikit del giudice penale lombardo-veneto