Richard Dawkins, Stephen J. Gould e la ricchezza dell'eredità darwiniana