Salti ontologici e acrobazie logiche: la rinascita italiana del sovrannaturalismo