La responsabilità civile dei magistrati per i danni causati nell’amministrazione della giustizia è stato un tema molto dibattuto dai giuristi anche tra Otto e Novecento, come si conviene a una questione che coinvolge direttamente gli interessi dei cittadini e le garanzie dell’ordine giudiziario. il saggio prende in considerazione alcuni momenti della parabola interpretativa della responsabilità civile nell’Italia post-unitaria fino all’avvento della Costituzione. L’orizzonte normativo di questo periodo è occupato dalla disciplina estremamente restrittiva dettata dai codici di procedura civile del 1865 e del 1942, ispirata al modello francese, a sua volta contraddistinto da una tutela dai limiti piuttosto angusti per i cittadini danneggiati dall’operato dei magistrati. Nell’Italia repubblicana questo legame con la tradizione francese si è interrotto prima con la Costituzione e poi con le leggi del 1988 e del 2015, che hanno operato una significativa svolta nella disciplina di questa materia, sulla quale le discussioni sono apertissime.

Chiodi, G. (2022). La responsabilità civile del magistrato e i giuristi: un percorso italo-francese (dall’Ottocento al Novecento). In Edigati D, Geri MP (a cura di), Iura communia. Scritti in ricordo di Mario Montorzi (pp. 109-157). Pisa University Press.

La responsabilità civile del magistrato e i giuristi: un percorso italo-francese (dall’Ottocento al Novecento)

Chiodi, G
2022

Abstract

La responsabilità civile dei magistrati per i danni causati nell’amministrazione della giustizia è stato un tema molto dibattuto dai giuristi anche tra Otto e Novecento, come si conviene a una questione che coinvolge direttamente gli interessi dei cittadini e le garanzie dell’ordine giudiziario. il saggio prende in considerazione alcuni momenti della parabola interpretativa della responsabilità civile nell’Italia post-unitaria fino all’avvento della Costituzione. L’orizzonte normativo di questo periodo è occupato dalla disciplina estremamente restrittiva dettata dai codici di procedura civile del 1865 e del 1942, ispirata al modello francese, a sua volta contraddistinto da una tutela dai limiti piuttosto angusti per i cittadini danneggiati dall’operato dei magistrati. Nell’Italia repubblicana questo legame con la tradizione francese si è interrotto prima con la Costituzione e poi con le leggi del 1988 e del 2015, che hanno operato una significativa svolta nella disciplina di questa materia, sulla quale le discussioni sono apertissime.
Capitolo o saggio
Responsabilità civile dei magistrati; Codice di procedura civile (Italia); Code de procedure civile (France)
Italian
Iura communia. Scritti in ricordo di Mario Montorzi
9788833396651
Chiodi, G. (2022). La responsabilità civile del magistrato e i giuristi: un percorso italo-francese (dall’Ottocento al Novecento). In Edigati D, Geri MP (a cura di), Iura communia. Scritti in ricordo di Mario Montorzi (pp. 109-157). Pisa University Press.
Chiodi, G
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Chiodi-2022-Iura communia-VoR.pdf

Solo gestori archivio

Descrizione: Contributo in libro
Tipologia di allegato: Publisher’s Version (Version of Record, VoR)
Dimensione 2.67 MB
Formato Adobe PDF
2.67 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/398199
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact