The article recovers the original meaning of Privacy policy, which was intended as a communication tool towards the users, who by fully understanding the processing can maintain their control over it. The structure of the Policies hardly respects efficient communication techniques; hence the author retraces some proposals of more comprehensible models for users, originated within the academic environment. Using the elements of legal design, which constitute the navigator of some structural changes in the design of the Policies. Alongside the Privacy policy, the Informed Consent is taken as an example of a change in the communication paradigm: like the Policy, the Consent may become an opportunity for users to regain control over operations that concern them but that often do not consider their rightful place in the decision-making process. Finally, it addresses the companies, wanting to demonstrate how the Policies can become resources instead of mere legal burdens.

L’articolo ripropone il significato originale di Informativa privacy in quanto strumento comunicativo con l’utente, evidenziando come spesso la sua costruzione non utilizzi tecniche comunicative efficienti. L’autrice ripercorre, quindi, soluzioni alternative nate in seno all’Accademia, proponendo modelli più comprensibili per gli utenti. Alla loro costruzione fanno da navigatore gli elementi del legal design, che suggeriscono cambiamenti strutturali nella progettazione delle Informative. Accanto all’Informativa privacy viene, poi, portato ad esempio del cambio di paradigma comunicativo il Consenso informato, altro documento obbligatorio, che, come l’Informativa, se debitamente progettato può consentire agli utenti di riappropriarsi del controllo di operazioni che li riguardano ma che spesso non li vedono protagonisti del processo decisionale. Ad ultimo, ci si rivolge alle aziende, volendo dimostrare come le Informative possano diventare risorse per organizzare i propri trattamenti e dialogare con i propri clienti.

Vescovi, C. (2022). Progettare le informative privacy tra tecniche comunicative e legal design. CIBERSPAZIO E DIRITTO, 23(70 (1-2022)), 113-140 [10.53148/CD202201006].

Progettare le informative privacy tra tecniche comunicative e legal design

Vescovi, C
2022

Abstract

L’articolo ripropone il significato originale di Informativa privacy in quanto strumento comunicativo con l’utente, evidenziando come spesso la sua costruzione non utilizzi tecniche comunicative efficienti. L’autrice ripercorre, quindi, soluzioni alternative nate in seno all’Accademia, proponendo modelli più comprensibili per gli utenti. Alla loro costruzione fanno da navigatore gli elementi del legal design, che suggeriscono cambiamenti strutturali nella progettazione delle Informative. Accanto all’Informativa privacy viene, poi, portato ad esempio del cambio di paradigma comunicativo il Consenso informato, altro documento obbligatorio, che, come l’Informativa, se debitamente progettato può consentire agli utenti di riappropriarsi del controllo di operazioni che li riguardano ma che spesso non li vedono protagonisti del processo decisionale. Ad ultimo, ci si rivolge alle aziende, volendo dimostrare come le Informative possano diventare risorse per organizzare i propri trattamenti e dialogare con i propri clienti.
No
Articolo in rivista - Articolo scientifico
Scientifica
The article recovers the original meaning of Privacy policy, which was intended as a communication tool towards the users, who by fully understanding the processing can maintain their control over it. The structure of the Policies hardly respects efficient communication techniques; hence the author retraces some proposals of more comprehensible models for users, originated within the academic environment. Using the elements of legal design, which constitute the navigator of some structural changes in the design of the Policies. Alongside the Privacy policy, the Informed Consent is taken as an example of a change in the communication paradigm: like the Policy, the Consent may become an opportunity for users to regain control over operations that concern them but that often do not consider their rightful place in the decision-making process. Finally, it addresses the companies, wanting to demonstrate how the Policies can become resources instead of mere legal burdens.
Privacy notice, privacy, GDPR, data subjects, Privacy Nutrition Label, legal design
Informativa privacy, privacy, GDPR, soggetti interessati, Privacy Nutrition Label, legal design
Italian
113
140
28
Vescovi, C. (2022). Progettare le informative privacy tra tecniche comunicative e legal design. CIBERSPAZIO E DIRITTO, 23(70 (1-2022)), 113-140 [10.53148/CD202201006].
Vescovi, C
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Vescovi-2022-Ciberspazio-AAM.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo su rivista in versione postprint
Tipologia di allegato: Author’s Accepted Manuscript, AAM (Post-print)
Dimensione 1.93 MB
Formato Adobe PDF
1.93 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10281/391291
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact