TRA LEGGEREZZA E UTOPIA. PROSPETTIVE SULLA MUSICA COME EDUCAZIONE PERMANENTE