Summary. The discrimination between trustworthy and untrustworthy faces is an automatic and rapid process with a strong adaptive meaning. The present study aims to investigate the nature of the visual information trustworthiness perception relies on by selectively removing different portions of high and low spatial frequencies. By participating in an online task, adult participants judged trustworthiness intensity expressed by high and low trustworthy female faces under five spatial filtering conditions. Results show that, although both high and low spatial frequencies provide sufficient cues for discriminating between trustworthy and untrustworthy faces, trustworthiness judgments are more accurate when only low spatial frequencies are available in the stimuli. Results are discussed with reference to the literature on emotion discrimination.

La discriminazione del livello di affidabilità espresso dai volti è un processo rapido e automatico con una forte rilevanza adattiva. Il presente studio indaga la natura delle informazioni visive su cui si fondano i giudizi di affidabilità attraverso la rimozione selettiva di diverse porzioni di frequenze spaziali alte o basse. Attraverso un compito online, ad un gruppo di adulti è stato chiesto di giudicare il livello di affidabilità percepita espressa da due volti femminili in cinque diverse condizioni di filtraggio. I risultati mostrano che, nonostante sia le alte sia le basse frequenze siano sufficienti per discriminare tra volti ad alta e bassa affidabilità, i giudizi sono più accurati quando nelle immagini sono disponibili le sole basse frequenze spaziali rispetto a quando sono visibili solo le alte frequenze. Le evidenze ottenute sono discusse nel contesto della letteratura sull’elaborazione delle espressioni emotive

Arioli, M., Silvestri, V., Baccolo, E., Macchi, C. (2021). The role of spatial frequencies in trustworthiness perception [IL RUOLO DELLE FREQUENZE SPAZIALI NELLA PERCEZIONE DELL’AFFIDABILITÀ DEL VOLTO]. GIORNALE ITALIANO DI PSICOLOGIA, 48(3), 719-730 [10.1421/103762].

The role of spatial frequencies in trustworthiness perception [IL RUOLO DELLE FREQUENZE SPAZIALI NELLA PERCEZIONE DELL’AFFIDABILITÀ DEL VOLTO]

Arioli, M
Primo
;
Silvestri V.
Secondo
;
Macchi Cassia
Ultimo
2021

Abstract

La discriminazione del livello di affidabilità espresso dai volti è un processo rapido e automatico con una forte rilevanza adattiva. Il presente studio indaga la natura delle informazioni visive su cui si fondano i giudizi di affidabilità attraverso la rimozione selettiva di diverse porzioni di frequenze spaziali alte o basse. Attraverso un compito online, ad un gruppo di adulti è stato chiesto di giudicare il livello di affidabilità percepita espressa da due volti femminili in cinque diverse condizioni di filtraggio. I risultati mostrano che, nonostante sia le alte sia le basse frequenze siano sufficienti per discriminare tra volti ad alta e bassa affidabilità, i giudizi sono più accurati quando nelle immagini sono disponibili le sole basse frequenze spaziali rispetto a quando sono visibili solo le alte frequenze. Le evidenze ottenute sono discusse nel contesto della letteratura sull’elaborazione delle espressioni emotive
Articolo in rivista - Articolo scientifico
Summary. The discrimination between trustworthy and untrustworthy faces is an automatic and rapid process with a strong adaptive meaning. The present study aims to investigate the nature of the visual information trustworthiness perception relies on by selectively removing different portions of high and low spatial frequencies. By participating in an online task, adult participants judged trustworthiness intensity expressed by high and low trustworthy female faces under five spatial filtering conditions. Results show that, although both high and low spatial frequencies provide sufficient cues for discriminating between trustworthy and untrustworthy faces, trustworthiness judgments are more accurate when only low spatial frequencies are available in the stimuli. Results are discussed with reference to the literature on emotion discrimination.
adults; online questionnaire; spatial frequencies; Trustworthiness perception;
Italian
719
730
12
Arioli, M., Silvestri, V., Baccolo, E., Macchi, C. (2021). The role of spatial frequencies in trustworthiness perception [IL RUOLO DELLE FREQUENZE SPAZIALI NELLA PERCEZIONE DELL’AFFIDABILITÀ DEL VOLTO]. GIORNALE ITALIANO DI PSICOLOGIA, 48(3), 719-730 [10.1421/103762].
Arioli, M; Silvestri, V; Baccolo, E; Macchi, C
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/373606
Citazioni
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact