The use of sacubitril/valsartan has been fully recognized in the most recent European and American guidelines that recommend in class I the prescription of this drug in heart failure patients with reduced systolic function. Besides the effects on cardiovascular mortality and heart failure hospitalization, sacubitril/valsartan significantly reduces NT-proBNP levels and improves cardiac remodeling, recognized as one of the mechanistic effects of the drug that is linked to favorable prognostic effects. A careful evaluation of the patients' clinical profile is needed to implement the use of sacubitril/valsartan into clinical practice and to make the treatment successful. This second part of the position paper focuses on the mechanistic effects of angiotensin receptor-neprilysin inhibitors and on its placement in current guidelines, also suggesting the use of sacubitril/valsartan in specific clinical settings.

Il trattamento con sacubitril/valsartan ha assunto un ruolo di primo piano nelle ultime linee guida sia europee che americane, ed è attualmente raccomandato in classe I per il trattamento dei pazienti con ridotta frazione di eiezione. Accanto ai ben noti effetti sulla mortalità, sacubitril/valsartan agisce positivamente sulla riduzione dei valori di NT-proBNP e su parametri di rimodellamento ventricolare sinistro, determinando un rimodellamento inverso riconosciuto come uno degli effetti meccanicistici del farmaco atto a spiegare in parte il suo effetto favorevole sulla prognosi. Un’attenta valutazione del profilo di ogni singolo paziente consente un utilizzo più mirato e meglio tollerato del farmaco, garantendo anche in ambito di insufficienza cardiaca la strada della medicina di precisione. La seconda parte di questo position paper esplora gli effetti meccanicistici degli inibitori del recettore dell’angiotensina e della neprilisina e il loro posizionamento nelle linee guida, proponendo in ultima analisi un uso di sacubitril/valsartan in specifici contesti clinici.

Filardi, P., Indolfi, C., Paolillo, S., Agostoni, P., Basso, C., Barilla, F., et al. (2022). Position paper of the Italian Society of Cardiology: The renin-angiotensin-aldosterone system blockade in heart failure patients - Part II: Mechanistic effects of sacubitril/valsartan, placement in current guidelines and use in clinical practice [Position paper della Società Italiana di Cardiologia: Il blocco del sistema renina-angiotensina-aldosterone nel paziente con scompenso cardiaco – Parte II: Effetti meccanicistici di sacubitril/valsartan, posizionamento nelle linee guida ed utilizzo nella pratica clinica]. GIORNALE ITALIANO DI CARDIOLOGIA, 23(4), 299-308 [10.1714/3766.37540].

Position paper of the Italian Society of Cardiology: The renin-angiotensin-aldosterone system blockade in heart failure patients - Part II: Mechanistic effects of sacubitril/valsartan, placement in current guidelines and use in clinical practice [Position paper della Società Italiana di Cardiologia: Il blocco del sistema renina-angiotensina-aldosterone nel paziente con scompenso cardiaco – Parte II: Effetti meccanicistici di sacubitril/valsartan, posizionamento nelle linee guida ed utilizzo nella pratica clinica]

Senni M.;
2022

Abstract

Il trattamento con sacubitril/valsartan ha assunto un ruolo di primo piano nelle ultime linee guida sia europee che americane, ed è attualmente raccomandato in classe I per il trattamento dei pazienti con ridotta frazione di eiezione. Accanto ai ben noti effetti sulla mortalità, sacubitril/valsartan agisce positivamente sulla riduzione dei valori di NT-proBNP e su parametri di rimodellamento ventricolare sinistro, determinando un rimodellamento inverso riconosciuto come uno degli effetti meccanicistici del farmaco atto a spiegare in parte il suo effetto favorevole sulla prognosi. Un’attenta valutazione del profilo di ogni singolo paziente consente un utilizzo più mirato e meglio tollerato del farmaco, garantendo anche in ambito di insufficienza cardiaca la strada della medicina di precisione. La seconda parte di questo position paper esplora gli effetti meccanicistici degli inibitori del recettore dell’angiotensina e della neprilisina e il loro posizionamento nelle linee guida, proponendo in ultima analisi un uso di sacubitril/valsartan in specifici contesti clinici.
Articolo in rivista - Articolo scientifico
The use of sacubitril/valsartan has been fully recognized in the most recent European and American guidelines that recommend in class I the prescription of this drug in heart failure patients with reduced systolic function. Besides the effects on cardiovascular mortality and heart failure hospitalization, sacubitril/valsartan significantly reduces NT-proBNP levels and improves cardiac remodeling, recognized as one of the mechanistic effects of the drug that is linked to favorable prognostic effects. A careful evaluation of the patients' clinical profile is needed to implement the use of sacubitril/valsartan into clinical practice and to make the treatment successful. This second part of the position paper focuses on the mechanistic effects of angiotensin receptor-neprilysin inhibitors and on its placement in current guidelines, also suggesting the use of sacubitril/valsartan in specific clinical settings.
Aminobutyrates; Angiotensin Receptor Antagonists; Biphenyl Compounds; Cardiology; Heart Failure; Humans; Renin-Angiotensin System; Tetrazoles; Valsartan;
Inibitori del recettore dell’angiotensina e della neprilisina; Linee guida; Sacubitril/valsartan; Scompenso cardiaco; Scompenso cardiaco a frazione di eiezione ridotta;
English
299
308
10
Filardi, P., Indolfi, C., Paolillo, S., Agostoni, P., Basso, C., Barilla, F., et al. (2022). Position paper of the Italian Society of Cardiology: The renin-angiotensin-aldosterone system blockade in heart failure patients - Part II: Mechanistic effects of sacubitril/valsartan, placement in current guidelines and use in clinical practice [Position paper della Società Italiana di Cardiologia: Il blocco del sistema renina-angiotensina-aldosterone nel paziente con scompenso cardiaco – Parte II: Effetti meccanicistici di sacubitril/valsartan, posizionamento nelle linee guida ed utilizzo nella pratica clinica]. GIORNALE ITALIANO DI CARDIOLOGIA, 23(4), 299-308 [10.1714/3766.37540].
Filardi, P; Indolfi, C; Paolillo, S; Agostoni, P; Basso, C; Barilla, F; Correale, M; Curcio, A; Mancone, M; Merlo, M; Metra, M; Muscoli, S; Nodari, S; Palazzuoli, A; Pedrinelli, R; Pontremoli, R; Senni, M; Volpe, M; Sinagra, G
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/373441
Citazioni
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 1
Social impact