Potere: fra violenza e legittimità politica