In recent years, climate change has gained a rather autonomous space on the media agenda, due to an increase in the frequency of extreme weather events, such as heavy rain and snowfall and sudden hailstorms, and the dramatic impact they cause on human activities. This paper will examine the process of circulation of meteorological knowledge, focusing on the phases of forecasting, as the technical and scientific production of data, and communication, as the production of meteorological news, and then identifying some critical issues concerning the level of consumption, i.e. the use of information by the public, whether they are individual citizens, stakeholders or institutions. Starting from this triangulation, it is possible to identify areas of intervention for risk mitigation and participatory management of climate-social change.

Il cambiamento climatico negli ultimi anni ha ottenuto uno spazio piuttosto autonomo nell'agenda mediatica, a causa di un aumento nella frequenza degli eventi meteorologici estremi, come piogge e precipitazioni nevose intense e grandinate improvvise e dell'impatto drammatico che causano sulle attività umane. In questo contributo verrà esaminato il processo di circolazione della conoscenza meteorologica mettendo a fuoco le fasi della previsione, come produzione tecnico-scientifica del dato, e della comunicazione, come produzione della notizia meteorologica, per poi identificare alcune criticità inerenti al livello del consumo, ovvero agli usi dell'informazione da parte del pubblico, siano essi singoli cittadini, stakeholders o istituzioni. A partire da tale triangolazione è possibile individuare spazi di intervento per la mitigazione del rischio e per una gestione partecipata del cambiamento climatico-sociale.

Carradore, R. (2021). I fenomeni meteorologici estremi tra incertezza previsionale e comunicazione allarmante. In A. Cerroni, R. Carradore (a cura di), Comunicazione e incertezza scientifica nella società della conoscenza. Teoria e casi di studio di sociologia del rischio (pp. 77-96). Milano : FrancoAngeli.

I fenomeni meteorologici estremi tra incertezza previsionale e comunicazione allarmante

Carradore, R
2021

Abstract

Il cambiamento climatico negli ultimi anni ha ottenuto uno spazio piuttosto autonomo nell'agenda mediatica, a causa di un aumento nella frequenza degli eventi meteorologici estremi, come piogge e precipitazioni nevose intense e grandinate improvvise e dell'impatto drammatico che causano sulle attività umane. In questo contributo verrà esaminato il processo di circolazione della conoscenza meteorologica mettendo a fuoco le fasi della previsione, come produzione tecnico-scientifica del dato, e della comunicazione, come produzione della notizia meteorologica, per poi identificare alcune criticità inerenti al livello del consumo, ovvero agli usi dell'informazione da parte del pubblico, siano essi singoli cittadini, stakeholders o istituzioni. A partire da tale triangolazione è possibile individuare spazi di intervento per la mitigazione del rischio e per una gestione partecipata del cambiamento climatico-sociale.
No
Scientifica
Capitolo o saggio
In recent years, climate change has gained a rather autonomous space on the media agenda, due to an increase in the frequency of extreme weather events, such as heavy rain and snowfall and sudden hailstorms, and the dramatic impact they cause on human activities. This paper will examine the process of circulation of meteorological knowledge, focusing on the phases of forecasting, as the technical and scientific production of data, and communication, as the production of meteorological news, and then identifying some critical issues concerning the level of consumption, i.e. the use of information by the public, whether they are individual citizens, stakeholders or institutions. Starting from this triangulation, it is possible to identify areas of intervention for risk mitigation and participatory management of climate-social change.
knowledge circulation, risk perception, climate change, weather forecasting, risk acceptability, risk society, knowledge society, information overload
circolazione della conoscenza, percezione del rischio, cambiamento climatico, previsioni meteorologiche, accettabilità del rischio, società del rischio, società della conoscenza, sovraccarico informativo
Italian
Comunicazione e incertezza scientifica nella società della conoscenza. Teoria e casi di studio di sociologia del rischio
9788835126478
Carradore, R. (2021). I fenomeni meteorologici estremi tra incertezza previsionale e comunicazione allarmante. In A. Cerroni, R. Carradore (a cura di), Comunicazione e incertezza scientifica nella società della conoscenza. Teoria e casi di studio di sociologia del rischio (pp. 77-96). Milano : FrancoAngeli.
Carradore, R
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Capitolo3.pdf

Solo gestori archivio

Descrizione: Articolo principale
Tipologia di allegato: Publisher’s Version (Version of Record, VoR)
Dimensione 5.33 MB
Formato Adobe PDF
5.33 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10281/358198
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact