Considerazioni sulla biodisponibilità e tollerabilità di due diverse formulazioni galeniche di CBZ