Che cosa cambia? Sulla costruzione di nuovi mondi nell’età globale