Le origini della compagnia di navigazione della famiglia Cosulich vanno fatte risalire al 1857, quando Antonio Felice (1816-1884) investì i profitti accumulati effettuando trasporti straordinari durante la guerra di Crimea nella costruzione del primo veliero di proprietà, diventando armatore e trasformando così la tradizionale attività di famiglia, quella di capitani marittimi. La commistione tra famiglia e impresa sarebbe rimasta una costante dello stile imprenditoriale dei Cosulich, fino ai nostri giorni.

Mellinato, G. (2020). Fratelli Cosulich. In M.D. Franco Amatori (a cura di), L'impresa italiana (pp. 284-287). Roma : Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani.

Fratelli Cosulich

Mellinato giulio
2020

Abstract

Le origini della compagnia di navigazione della famiglia Cosulich vanno fatte risalire al 1857, quando Antonio Felice (1816-1884) investì i profitti accumulati effettuando trasporti straordinari durante la guerra di Crimea nella costruzione del primo veliero di proprietà, diventando armatore e trasformando così la tradizionale attività di famiglia, quella di capitani marittimi. La commistione tra famiglia e impresa sarebbe rimasta una costante dello stile imprenditoriale dei Cosulich, fino ai nostri giorni.
No
Scientifica
Capitolo o saggio
Navigazione, storia d'impresa, business history, Adriatico, Trieste
Italian
L'impresa italiana
978-88-12-00867-4
Mellinato, G. (2020). Fratelli Cosulich. In M.D. Franco Amatori (a cura di), L'impresa italiana (pp. 284-287). Roma : Istituto della Enciclopedia Italiana Treccani.
Mellinato, G
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10281/336017
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact