Il "venir meno" della parte nei giudizi di stato intrasmissibili