Ragioni per interpretare. Davidson, Habermas e il liberalismo politico