Obiettivo di questo lavoro è uno studio pilota, che per la prima volta utilizza una metodologia integrata di valutazione di impatto territoriale a carattere strategico, secondo le linee indicate dall¿Unione Europea con lo Schema di Sviluppo dello Spazio Europeo e successivi documenti ufficiali. Il metodo multi-criteri quantitativo applicato è innovativo, anche se radicato nella teoria internazionale dell'economia del benessere, e propone un sistema di indicatori anch¿essi a carattere innovativo, per l'uso ottimale dell¿informazione esistente. La valutazione applicata è a carattere strategico, in quanto si applica a un piano e non a un progetto, di tipo complessivo e non settoriale. La metodologia prevede infatti l¿evidenziazione delle valutazioni analitiche sui singoli obiettivi (programmazione, economia, ambiente, paesaggio, mobilità), ma propone anche una comparazione sintetica fra le diverse dimensioni in termini di utilità collettiva. Si tratta di un indispensabile supporto tecnico alla decisione pubblica, in quanto aiuta l¿operazione di sintesi fra le diverse dimensioni, che costituisce la missione ineliminabile del decisore pubblico. Il lavoro contiene: una breve presentazione della metodologia utilizzata; una descrizione sintetica del caso prescelto, del percorso seguito e delle alternative da valutare; l¿esposizione degli obiettivi e della loro logica; la struttura delle informazioni necessarie e della loro articolazione nello spazio e nel tempo; la formulazione e il calcolo degli indicatori, raggruppati per obiettivi; il calcolo per la valutazione dei singoli obiettivi sulla base degli indicatori, l'assegnazione di priorità agli obiettivi e il calcolo per la valutazione strategica di impatto territoriale; le analisi statistiche delle correlazioni, dei fattori e dei gruppi, volte ad identificare eventuali ridondanze degli indicatori; i risultati dello studio in termini di impatto territoriale del piano valutato, a livello provinciale e a livello comprensoriale; le conclusioni, comprendenti una sintesi delle caratteristiche e dei risultati del rapporto e una sintetica valutazione della sperimentazione effettuata e delle condizioni operative per generalizzarla con successo.

Pompili, T. (2004). Valutazione strategica dei piani: applicazione della metodologia al caso del Piano di Utilizzazione delle Sostanze Minerali. In Metodi ed applicazioni di ricerca valutativa per la pubblica amministrazione (pp. 125-160). Trento : Edizioni 31.

Valutazione strategica dei piani: applicazione della metodologia al caso del Piano di Utilizzazione delle Sostanze Minerali

POMPILI, TOMASO GIUSEPPE MARIO
2004

Abstract

Obiettivo di questo lavoro è uno studio pilota, che per la prima volta utilizza una metodologia integrata di valutazione di impatto territoriale a carattere strategico, secondo le linee indicate dall¿Unione Europea con lo Schema di Sviluppo dello Spazio Europeo e successivi documenti ufficiali. Il metodo multi-criteri quantitativo applicato è innovativo, anche se radicato nella teoria internazionale dell'economia del benessere, e propone un sistema di indicatori anch¿essi a carattere innovativo, per l'uso ottimale dell¿informazione esistente. La valutazione applicata è a carattere strategico, in quanto si applica a un piano e non a un progetto, di tipo complessivo e non settoriale. La metodologia prevede infatti l¿evidenziazione delle valutazioni analitiche sui singoli obiettivi (programmazione, economia, ambiente, paesaggio, mobilità), ma propone anche una comparazione sintetica fra le diverse dimensioni in termini di utilità collettiva. Si tratta di un indispensabile supporto tecnico alla decisione pubblica, in quanto aiuta l¿operazione di sintesi fra le diverse dimensioni, che costituisce la missione ineliminabile del decisore pubblico. Il lavoro contiene: una breve presentazione della metodologia utilizzata; una descrizione sintetica del caso prescelto, del percorso seguito e delle alternative da valutare; l¿esposizione degli obiettivi e della loro logica; la struttura delle informazioni necessarie e della loro articolazione nello spazio e nel tempo; la formulazione e il calcolo degli indicatori, raggruppati per obiettivi; il calcolo per la valutazione dei singoli obiettivi sulla base degli indicatori, l'assegnazione di priorità agli obiettivi e il calcolo per la valutazione strategica di impatto territoriale; le analisi statistiche delle correlazioni, dei fattori e dei gruppi, volte ad identificare eventuali ridondanze degli indicatori; i risultati dello studio in termini di impatto territoriale del piano valutato, a livello provinciale e a livello comprensoriale; le conclusioni, comprendenti una sintesi delle caratteristiche e dei risultati del rapporto e una sintetica valutazione della sperimentazione effettuata e delle condizioni operative per generalizzarla con successo.
Capitolo o saggio
Valutazione dei progetti; Analisi dei progetti; Economia regionale
Italian
Metodi ed applicazioni di ricerca valutativa per la pubblica amministrazione
88-88224-18-1
Pompili, T. (2004). Valutazione strategica dei piani: applicazione della metodologia al caso del Piano di Utilizzazione delle Sostanze Minerali. In Metodi ed applicazioni di ricerca valutativa per la pubblica amministrazione (pp. 125-160). Trento : Edizioni 31.
Pompili, T
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10281/2889
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact