The main aim of this work is to develop a methodology to identify the quality of the groundwater hosted by the multi-layer aquifer of the Cremona area, affected by As, Fe and Mn contamination. The applied methodology involves the (a) collection of historical data related to water quality, water levels and well logs, (b) storage of collected data in specific databases, (c) design and execution of a field survey of water levels and water quality, (d) construction of a 3D model of the aquifer structure, (e) analysis of the hydrodynamic properties of the system, (f) spatial and time analysis of water quality data considering the hydrodynamic properties and the lithological and textural structure of the aquifer, (g) elaboration of a general hydrogeochemical conceptual model, incorporating some hypothesis about the mechanism and the origin of the contamination.

L’obiettivo del presente lavoro, nato da una collaborazione tra l’Università di Milano-Bicocca e la Provincia di Cremona, è quello di sviluppare un’adeguata metodologia di analisi in grado di identificare il grado di contaminazione da As, Fe e Mn delle acque sotterranee presente, definendo gli scenari teorici sulle possibili dinamiche e le ipotesi sulla provenienza potenziale della contaminazione. L’area specifica oggetto di studio è ubicata in prossimità della confluenza tra Adda e Po e comprende un territorio di circa 50 km2, esteso principalmente intorno alle zone industriali presenti ad ovest e a sud-est della città di Cremona. La metodologia di analisi sviluppata ed applicata nel presente studio prevede la realizzazione delle seguenti fasi d’indagine: (a) raccolta dei dati storici; (b) organizzazione ed interpretazione dei dati raccolti tramite banche dati; (c) organizzazione e realizzazione di una campagna di misure piezometriche ed idrochimiche; (d) ricostruzione della struttura del sistema idrogeologico; (e) analisi delle proprietà idrodinamiche; (f) caratterizzazione idrochimica delle falde; (g) definizione di un modello concettuale idrogeochimico generale, che comprenda delle ipotesi sui meccanismi chimici e sulle origini della contaminazione.

Rotiroti, M., Bonomi, T., Fumagalli, M., Azzoni, A., Pisaroni, B., Demicheli, G. (2012). Approccio metodologico nell'analisi di fenomeni di contaminazione da Arsenico, Ferro e Manganese nelle falde superficiali, il caso del territorio di Cremona. ENGINEERING, HYDRO, ENVIRONMENTAL GEOLOGY, 15, 117-128.

Approccio metodologico nell'analisi di fenomeni di contaminazione da Arsenico, Ferro e Manganese nelle falde superficiali, il caso del territorio di Cremona

ROTIROTI, MARCO;BONOMI, TULLIA;FUMAGALLI, MARIA LETIZIA;
2012

Abstract

L’obiettivo del presente lavoro, nato da una collaborazione tra l’Università di Milano-Bicocca e la Provincia di Cremona, è quello di sviluppare un’adeguata metodologia di analisi in grado di identificare il grado di contaminazione da As, Fe e Mn delle acque sotterranee presente, definendo gli scenari teorici sulle possibili dinamiche e le ipotesi sulla provenienza potenziale della contaminazione. L’area specifica oggetto di studio è ubicata in prossimità della confluenza tra Adda e Po e comprende un territorio di circa 50 km2, esteso principalmente intorno alle zone industriali presenti ad ovest e a sud-est della città di Cremona. La metodologia di analisi sviluppata ed applicata nel presente studio prevede la realizzazione delle seguenti fasi d’indagine: (a) raccolta dei dati storici; (b) organizzazione ed interpretazione dei dati raccolti tramite banche dati; (c) organizzazione e realizzazione di una campagna di misure piezometriche ed idrochimiche; (d) ricostruzione della struttura del sistema idrogeologico; (e) analisi delle proprietà idrodinamiche; (f) caratterizzazione idrochimica delle falde; (g) definizione di un modello concettuale idrogeochimico generale, che comprenda delle ipotesi sui meccanismi chimici e sulle origini della contaminazione.
Articolo in rivista - Articolo scientifico
The main aim of this work is to develop a methodology to identify the quality of the groundwater hosted by the multi-layer aquifer of the Cremona area, affected by As, Fe and Mn contamination. The applied methodology involves the (a) collection of historical data related to water quality, water levels and well logs, (b) storage of collected data in specific databases, (c) design and execution of a field survey of water levels and water quality, (d) construction of a 3D model of the aquifer structure, (e) analysis of the hydrodynamic properties of the system, (f) spatial and time analysis of water quality data considering the hydrodynamic properties and the lithological and textural structure of the aquifer, (g) elaboration of a general hydrogeochemical conceptual model, incorporating some hypothesis about the mechanism and the origin of the contamination.
Arsenic, Iron, Manganese, Groundwater contamination, 3D textural model, Hydrochemical analysis.
Arsenico, Ferro, Manganese, contaminazione delle acque sotterranee, modello tessiturale tridimensionale, analisi idrochimica
Italian
117
128
12
Rotiroti, M., Bonomi, T., Fumagalli, M., Azzoni, A., Pisaroni, B., Demicheli, G. (2012). Approccio metodologico nell'analisi di fenomeni di contaminazione da Arsenico, Ferro e Manganese nelle falde superficiali, il caso del territorio di Cremona. ENGINEERING, HYDRO, ENVIRONMENTAL GEOLOGY, 15, 117-128.
Rotiroti, M; Bonomi, T; Fumagalli, M; Azzoni, A; Pisaroni, B; Demicheli, G
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/10281/28436
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact