L’art. 4 bis comma 1 o.p. alla prova dei fatti: il deficit di razionalità empirica e teleologica