Obiettivi. Nel dibattito degli ultimi anni sul tema della soddisfazione dei pazienti si è sottolineato più volte che essendo questa la dimensione forse più intangibile della qualità dei servizi sanitari è necessario ispirarsi a modelli concettuali che delineino in modo chiaro e traducano in termini operativi i suoi aspetti essenziali. Tuttavia, quando il ricorso a tali modelli risulta poco praticabile conviene semplificare il sistema teorico di riferimento e rimandare ex-post all’analisi statistica la valutazione dell’affidabilità dei risultati ottenuti. Questo lavoro si propone di affrontare il tema prendendo spunto da un’indagine condotta in via sperimentale su un insieme di pazienti del reparto di medicina interna dell’Ospedale Luigi Sacco di Milano. Metodi e Risultati. Il lavoro si basa su di una applicazione in sequenza di alcuni metodi statistici al fine di identificare tipologie di pazienti rispetto alla soddisfazione percepita del servizio, e in modo da tener conto della complessità del quadro clinico e dell’efficacia dei trattamenti somministrati. Per la costruzione degli indicatori sui quali si basa l’identificazione delle tipologie si è utilizzato il multildimensional scaling classico. Per la successiva valutazione della stabilità dei risultati si è condotta un’analisi di sensibilità mediante il ricorso al jackknife, a cui è seguita l’applicazione della Forward Search per approfondire lo studio di eventuali risultati anomali. Conclusioni. La combinazione dei metodi statistici qui impiegata si è rivelata particolarmente efficace nel delineare in modo chiaro alcune tipologie di pazienti rispetto alla soddisfazione percepita del servizio.

Solaro, N., Pagani, M. (2007). Assessing sensitivity analysis in patient satisfaction: a case study from "Luigi Sacco" Hospital. RIVISTA DI ECONOMIA E STATISTICA DEL TERRITORIO, 3, 161-181.

Assessing sensitivity analysis in patient satisfaction: a case study from "Luigi Sacco" Hospital

SOLARO, NADIA;
2007

Abstract

Obiettivi. Nel dibattito degli ultimi anni sul tema della soddisfazione dei pazienti si è sottolineato più volte che essendo questa la dimensione forse più intangibile della qualità dei servizi sanitari è necessario ispirarsi a modelli concettuali che delineino in modo chiaro e traducano in termini operativi i suoi aspetti essenziali. Tuttavia, quando il ricorso a tali modelli risulta poco praticabile conviene semplificare il sistema teorico di riferimento e rimandare ex-post all’analisi statistica la valutazione dell’affidabilità dei risultati ottenuti. Questo lavoro si propone di affrontare il tema prendendo spunto da un’indagine condotta in via sperimentale su un insieme di pazienti del reparto di medicina interna dell’Ospedale Luigi Sacco di Milano. Metodi e Risultati. Il lavoro si basa su di una applicazione in sequenza di alcuni metodi statistici al fine di identificare tipologie di pazienti rispetto alla soddisfazione percepita del servizio, e in modo da tener conto della complessità del quadro clinico e dell’efficacia dei trattamenti somministrati. Per la costruzione degli indicatori sui quali si basa l’identificazione delle tipologie si è utilizzato il multildimensional scaling classico. Per la successiva valutazione della stabilità dei risultati si è condotta un’analisi di sensibilità mediante il ricorso al jackknife, a cui è seguita l’applicazione della Forward Search per approfondire lo studio di eventuali risultati anomali. Conclusioni. La combinazione dei metodi statistici qui impiegata si è rivelata particolarmente efficace nel delineare in modo chiaro alcune tipologie di pazienti rispetto alla soddisfazione percepita del servizio.
Articolo in rivista - Articolo scientifico
Scientifica
classical multidimensional scaling, forward search, jackknife
English
161
181
Solaro, N., Pagani, M. (2007). Assessing sensitivity analysis in patient satisfaction: a case study from "Luigi Sacco" Hospital. RIVISTA DI ECONOMIA E STATISTICA DEL TERRITORIO, 3, 161-181.
Solaro, N; Pagani, M
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10281/2597
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact