I padri con un figlio con disabilità sono stati a lungo percepiti come “genitori periferici”. Più di recente, è diventato evidente che i padri si siano sentiti “trascurati” sia dai ricercatori che dai professionisti nell’area socio-educativa. Il risultato di questo vuoto – la paternità e la disabilità – è che, ancora oggi, sappiamo relativamente poco riguardo all’esperienza dei padri e il loro coinvolgimento nella crescita di un bambino con disabilità. Inoltre, il ruolo educativo dei padri con un figlio disabile si è modificato in tandem con i cambiamenti sociali del ruolo delle donne e con i più ampi cambiamenti sociali e culturali, a partire orientativamente dal 1960. Partendo da questo scenario e per riflettere i recenti cambiamenti delle famiglie così come quelli della paternità, sarebbe utile ripensare i servizi in un approccio inclusivo, tali da includere e soddisfare i bisogni di tutte le famiglie (incluse quelle con un figlio disabile) al fine di promuovere inclusione sociale in contesti ordinari e non in quelli separati.

Cinotti, A. (2015). Il ruolo educativo dei padri. Disabilità e nuove sfide a sostegno della genitorialità. FORMAZIONE & INSEGNAMENTO, 2(13), 191-199 [10.7346/-fei-XII-02-15_20].

Il ruolo educativo dei padri. Disabilità e nuove sfide a sostegno della genitorialità

Cinotti, A
2015

Abstract

I padri con un figlio con disabilità sono stati a lungo percepiti come “genitori periferici”. Più di recente, è diventato evidente che i padri si siano sentiti “trascurati” sia dai ricercatori che dai professionisti nell’area socio-educativa. Il risultato di questo vuoto – la paternità e la disabilità – è che, ancora oggi, sappiamo relativamente poco riguardo all’esperienza dei padri e il loro coinvolgimento nella crescita di un bambino con disabilità. Inoltre, il ruolo educativo dei padri con un figlio disabile si è modificato in tandem con i cambiamenti sociali del ruolo delle donne e con i più ampi cambiamenti sociali e culturali, a partire orientativamente dal 1960. Partendo da questo scenario e per riflettere i recenti cambiamenti delle famiglie così come quelli della paternità, sarebbe utile ripensare i servizi in un approccio inclusivo, tali da includere e soddisfare i bisogni di tutte le famiglie (incluse quelle con un figlio disabile) al fine di promuovere inclusione sociale in contesti ordinari e non in quelli separati.
No
Articolo in rivista - Articolo scientifico
Scientifica
sostegno alla genitorialità; servizi educativi; inclusione
Italian
Cinotti, A. (2015). Il ruolo educativo dei padri. Disabilità e nuove sfide a sostegno della genitorialità. FORMAZIONE & INSEGNAMENTO, 2(13), 191-199 [10.7346/-fei-XII-02-15_20].
Cinotti, A
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
PadreFormazione&Insegnamento.pdf

Solo gestori archivio

Dimensione 1.81 MB
Formato Adobe PDF
1.81 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/10281/258194
Citazioni
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
Social impact